SAN FELICE E SAN FORTUNATO – Patroni della Città di Chioggia


Patroni della città e diocesi di Chioggia, Felice e Fortunato sono stati sempre rappresentati come due soldati romani. Essi nel martirio hanno combattuto per Cristo, e hanno mantenuta integra la propria fede.

San Felice e Fortunato Patrono di Chioggia

La tradizione in realtà li qualifica come due giovani fratelli vicentini, venuti ad Aquileia per commerciare; Aquileia infatti è il principale sbocco all’Adriatico di tutta l’Italia settentrionale.

Trovati in preghiera in un bosco vicino alla città, per l’imperversare della persecuzione di Diocleziano (303-305), furono torturati e decapitati. I loro corpi, raccolti dai cristiani, furono conservati uno a Vicenza e l’altro ad Aquileia.
In seguito alle invasioni barbariche, le reliquie conservate in quest’ultima città furono trasportate a Malamocco, dove si era stabilita una sede vescovile.
Questa sede si trasferì nel 1100 a Chioggia, e con essa, per volontà del vescovo Enrico Grancarolo e col consenso del Doge, anche le insigni reliquie.
Attualmente sono conservate nella Cattedrale, racchiuse in una pregiata urna di squisita fattura, eseguita nel 1905 su disegno del chioggiotto Aristide Naccari

2 risposte a “SAN FELICE E SAN FORTUNATO – Patroni della Città di Chioggia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...