Tra Ieri & Oggi: Isola della Certosa

L’Isola della Certosa, situata a nord-est di Venezia, dista meno di 250 metri da San Pietro di Castello e poco più di 500 metri dal Lido di Venezia. Ha un canale largo circa 20 metri che la separa dalle Vignole, mentre la zona sud è delimitata da mura perimetrali che la separano dalla zona nord di recente imbonimento.

Fino al 1997 la porzione esterna alle mura, caratterizzata da un’ampia radura sabbiosa, è stata usata come poligono di tiro occasionale dal Reggimento Lagunari “Serenissima”.

Quest’isola offre un notevole patrimonio ambientale, specie per quanto riguarda la vegetazione. Si caratterizza per la presenza di boschetti di pioppi bianchi, neri e frassini, alternati a specie arboree ed arbustive non originarie (robinia, bagolaro e gelso, piante da frutto, ligustro giapponese, evonimo giapponese).

La bocca di porto nord-orientale di Venezia divenne fin dallo sviluppo della città la via preferenziale per l’ingresso in laguna.

Non fu un caso che l’isola della Certosa divenne sede di una comunità di agostiniani fin dal dicembre del 1199, ovvero dal momento in cui il vescovo di Castello concesse a padre Domenico Franco, sacerdote della chiesa di Santa Sofia di Venezia, due parti di terra per la costruzione

I frati agostiniani costruirono la Chiesa di Sant’Andrea, il complesso monastico e bonificarono i terreni minacciati da continui impaludamenti coltivandoli ad orti e vigneti.

L’ordine dei Certosini subentrò nella metà del 1400, e vennero cosi creati due chiostri nel monastero, celle isolate adibite alla meditazione, la preghiera, lo studio ed altri alloggi.

Molti nobili famiglie  veneziani trovarono rifugio alla Certosa per vivere in raccoglimento spirituale e costruirono i sepolcri per le loro dinastie. (ad esempio i Pisani, Priuli, Correr, Grimani, Barbarigo, Querini e Diedo che lasciarono donazioni ed abbellirono la chiesa con marmi pregiati e dipinti di pittori veneziani famosi).

In seguito alla soppressione degli ordini religiosi da parte di Napoleone, l’isola fu destinata ad usi militari che culminarono all’inizio del XX secolo con la costruzione della Pirotecnica della Certosa, fabbrica di munizioni e poligono di tiro, abbandonata definitivamente negli anni ‘60.

Venne lasciata ad uno stato di totale abbandono per alcuni decenni, fin quando nel 1996 l’Amministrazione comunale, e il Magistrato alle Acque di Venezia e grazie al contributo di fondi comunitari, avviano una fase iniziale di rivalutazione e recupero di questo territorio.

Da ricordare lo speciale evento che si è tenuto all’Isola della Certosa il 20.07.2013 “Varo Gondola da parada” costruita nel cantiere di Vento di Venezia e commissionata dall’Istituzione per la conservazione della Gondola e la tutela del gondoliere. ( https://riflessilagunari.wordpress.com/2013/07/20/alla-certosa-la-nascita-di-una-nuova-gondola-da-parada/ )

Ospite dell’evento l’attrice Ottavia Piccoli

IMG_0295Oggi sull’isola ha sede il Polo Nautico Vento di Venezia: un centro che offre servizi integrati per la nautica da diporto, lo sport, l’educazione ambientale, il turismo sostenibile, manifestazioni sportive e culturali.

Situato al limite del Parco della Laguna Nord ed a pochi minuti da Piazza San Marco, è l’unico porto a Venezia che garantisce fondali di 3,5m a bassa marea.

Vento di Venezia ( o VdV )  può ospitate 300 barche fino a 35m di lunghezza offrendo servizi di cantieristica e rimessaggio, docce e lavanderia, una scuola di vela e un negozio di accessori nautici, un albergo e un ristorante bar.

Se pensate che l’Isola della Certosa sia solo un luogo dimenticato dovrete ricredervi… non solo è una perla della  Laguna  di Venezia, ma offre sempre il meglio ai suoi visitatori.

Sede di corsi di carattere nautico e non, convegni , manifestazioni folkloristiche, oltre ad uno stupendo Parco ancora in fase di abbellimento e ovviamente un ottimo Hotel per soddisfare anche il lato ricettivo-turistico, cioè Il Venice Certosa Hotel, che offre ospitalità anche a chi viaggia in barca a vela o a motore e ormeggia presso il Polo Nautico Vento di Venezia, la marina dell’isola della Certosa che può accogliere fino a 300 imbarcazioni dai 5 ai 35 metri con un pescaggio di 3,50 metri.

A disposizione pontili galleggianti dotati di erogatori con allacciamenti acqua ed elettricità, servizio di guardiania 24 ore su 24 e wifi, una lavanderia e servizi igienici.

Dotato di una darsena moderna ed efficiente, progettata ed organizzata da chi vive il mare, con posti barca dotati di tutti i comfort in un’isola dove laguna e mare son vissuti con grande intensità e passione, per lavoro, vacanza, sport.

Oltre agli ormeggi stanziali, la marina mette a disposizione anche ormeggi di transito per coloro che sono solo di passaggio a Venezia.

A terra,  potrete trovare un cantiere che offre servizi di assistenza, alaggio, varo e relative lavorazioni.

Il Venice Certosa Hotel e i servizi di ristorazione e bar sono a disposizione dei diportisti, delle loro famiglie e dei loro ospiti per la prima colazione, il pranzo e la cena  serviti nelle sale interne o sulle terrazze in piacevoli e curati spazi verdi.

IMG_0299COME ARRIVARE:

  • Dalla città

Dalle 06.00 alle 20.00 vaporetto ACTV 4.1 o 4.2 e scendere alla fermata Certosa

(la fermata Certosa dev’essere richiesta a bordo). Oppure con la linea Alilaguna Rossa di giorno

e la linea Blu di notte da fine aprile a fine settembre.

Di notte, prendete la linea 5.1 o la linea 1 o la linea N fino a S. Elena e chiamate l’hotel per richiedere la navetta.

Dalle 20.00 alle 6.00 è a disposizione un servizio di navetta notturno gratuito su chiamata da/per sant’ Elena-Pontile Stadio, a 5 minuti a piedi dalla fermata pubblica di sant’ Elena.

OFFERTE:

Ed infine ecco a voi una serie di vantaggi per i visitatori dell’Isola della Certosa:

55 biennale

 Pacchetto Biennale Arte

  Soggiorna al Venice Certosa Hotel all’Isola Certosa, in una dimensione completamente unica a pochi minuti   di vaporetto dalle due sedi della 55. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale:  Arsenale e Giardini. Coniuga l’arte contemporanea con visite in città di palazzi storici e chiese antiche, passeggia per il centro e scopri da noi la bellezza della laguna a 10 minuti di vaporetto da Piazza San Marco. Soggiorna almeno 2 notti e ti offriamo un biglietto omaggio per la 55. Esposizione Internazionale d’Arte.

marina_2

Pacchetto Marina

Vivi la laguna di Venezia con la tua barca da aprile a ottobre: pernotta al Venice Certosa Hotel sull’isola della Certosa con ormeggio gratuito per barche e gommoni presso Vento di Venezia, il Polo Nautico dell’isola.

Se ormeggi al Polo Nautico Vento di Venezia, ti offriamo lo sconto del 10% sul soggiorno di 1 notte e del 20% sul soggiorno di almeno 2 notti al Venice Certosa Hotel. Offerta valida anche per i tuoi amici e familiari che ti raggiungono per uscite il laguna, momenti speciali a bordo della tua barca, cene a bordo o al ristorante dell’isola e un dolce risveglio con colazione a buffet nel gradevole giardino dell’albergo!

“…Un’Isola che ha solo bisogno di occhi diversi per guardarla, un animo selvaggio per goderla, e uno spirito semplice per scoprirla e preservarla ogni giorno di più…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...