Una vita che se ne va, un ricordo che resta.

Ci teniamo a precisare che il presente non è un articolo, non è un’attribuire la colpa della tragedia, non è un fatto politico, non è una questione su cui speculare.

Riflessi Lagunari ci tiene a dedicare uno spazio nel proprio blog per commemorare l’uomo che è morto a Venezia.

Non un turista, un cliente, o altro. Ma un Uomo, un padre di famiglia, un uomo che ha lasciato un vuoto incolmabile nella vita dei suoi cari.

Un uomo che in un momento di relax (tale vacanza) ha perso la vita in circostanze che oggi non sta a noi commentare.

Cogliamo l’occasione per essere umani, vicini a questa famiglia, vicini a quella bambina trasportata a Padova che comunque ricorderà sempre questo episodio nella sua vita.

Preghiamo per questa famiglia, e auguriamo loro il meglio, perché di sicuro avranno bisogno l’uno dell’altro per riempire il vuoto lasciato da Joachim Reinhard Vogel (50 anni).

Avranno bisogno d’amore e di forza, per sostenersi e rialzarsi, per non dimenticare mai, non un lustre docente di Criminologia, ma solo un Uomo che aveva sogni e desideri come chiunque altro essere umano, tipo veder crescere la propria piccola bambina, e guardare la sua famiglia diventare sempre di più qualcosa di eccezionale guardando al futuro.

…Perché una famiglia nasce nel passato vive nel presente e guarda al futuro, e il nostro pensiero va a questa catena alla quale manca un’anello: un padre, un marito, un uomo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...