Venezia sta andando a pezzi dalle fondamenta. Rive e angoli acquei si sgretolano

rive-danneggiate-1

Alcuni scalini che si stanno letteralmente staccando con le onde sulla riva del Canal Grande vicino a Palazzo Grimani, Corte d’appello di Venezia

Venezia inizia il 2014 all’insegna del degrado e delle rive frantumate. Tutta colpa del moto ondoso? Non è certo la prima volta che le fondamenta veneziane si rovinano a causa del continuo spostamento dell’acqua dovuto al viavai quotidiano delle imbarcazioni. A contribuire però, vi è anche l’acqua “salsa” della laguna che alla lunga provoca l’erosione delle pietre.

Ieri su Facebook sono comparse alcune immagini che parlavano da sole, lasciando poco spazio alla fantasia. Scalini sulle rive che si staccano con la marea e muri che perdono mattoni a ridosso dell’acqua nei canali veneziani. Le foto sono state pubblicate sul profilo di Manuel Tiffi del gruppo cittadino “Venessia.com” e ritraggono alcuni scorci veneziani che necessitano urgentemente di manutenzione.

 

rive-danneggiate

l’angolo di un palazzo situato tra “rio dei Fuseri” e San Luca, prima e dopo il distaccamento di una mattone

Nel 2014 l’amministrazione comunale dovrà fare i conti anche con questi nuovi danni che, soprattutto sul web, danno l’immagine di una Venezia che cade a pezzi.

Le cause sono semplici, gli effetti idrodinamici dei passaggi continui di piccole, medie e grandi navi alla lunga sarebbero disastrosi per le rive, perchè lo spostamento delle masse d’acqua e le vibrazioni possono danneggiare gli edifici e sollevare grandi quantità di sedimenti “scavando” solchi sempre più profondi sotto il livello dell’acqua.I limiti di velocità per cercare di frenare il fenomeno sono: 7km/h per le imbarcazioni private e 11km/h per i vaporetti sul Canal Grande, 5km/h sui canali più stretti e 20 km/h  sulla laguna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...