SALVATI DAL CAUCCIU’

stivaliL’epopea dello stivale in gomma celebra i suoi fasti con il sopraggiungere delle acque alte autunnali. L’essenziale scarpa è la risposta più adeguata all’avanzare delle maree, poiché il confidare nelle passerelle in legno (messe appositamente dal Comune sui punti più bassi della città) equivale quasi sempre ad una sfida alla sorte e quando il flusso pedonale cresce e inevitabilmente ci si imbottiglia, calzare un bel paio di stivali equivale al cavalcare un agile scooter nel traffico metropolitano.

Ogni veneziano possiede almeno uno o più paia di stivali di gomma, depositati ad arte nei punti strategici dei propri percorsi quotidiani. E’ così che fornai, edicole e bar (aperti sin dal primo mattino) divengono gelosi custodi di decine di paia di stivali depositati a titolo amicale o addirittura dietro compenso. Anche se non tutti sono previdenti. A Venezia questo tipo di calzare si presenta sotto le più svariate sembianze: forme diverse, colori sobri o sgargianti.

Molti veneziani preferiscono quelli da equitazione, essendo più alti del normale e muniti di una corposa imbottitura che protegge i piedi dal freddo. I lavoratori del mercato di Rialto (una delle zone più basse in Venezia) usano quasi esclusivamente stivali da pesca, che consentono di operare immersi sino alla cintola. La suola: da evitare quella liscia, che regala talvolta clamorose scivolate  ; La salsedine obbliga ogni buon veneziano a prendersi cura dei propri stivali, che dopo ogni utilizzo andrebbero passati con l’acqua dolce e trattati con del grasso o della cera d’api. Riteniamo comunque preferibile comprarli nei negozi di ferramenta e giardinaggio, che vendono prodotti più spartani ma nel contempo solidi ed economici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...