La VeniceMarathon – 25 Ottobre 2015

La Venicemarathon si ripresenta al pubblico di podisti appassionati e semplici curiosi.

La gara si svolge esclusivamente sulla distanza completa della maratona di  42 chilometri e 195 metri l’appuntamento per la partenza avviene a Stra (piccola località a circa 25 km ad ovest di Venezia), all’inizio della Riviera del Brenta, la splendida area a ridosso del canale nella quale i ricchi e nobili veneziani costruirono le proprie case di vacanza nel XVIII secolo. L’arrivo nel centro storico di Venezia, sulla banchina chiamata Riva Sette Martiri, in posizione panoramica di fronte alla Laguna.

La prima parte del percorso, lungo la Riviera del Brenta, si sviluppa in un ambiente ricco di suggestioni storiche, culturali e paisaggistiche, caratterizzato dalle numerose ville venete affacciate sulle acque del fiume.

La maratona attraversa quindi il centro di Marghera e Mestre, poi corre per oltre 2 km all’interno del Parco San Giuliano e raggiunge Venezia tramite il Ponte della Libertà (un rettilineo pianeggiante lungo quasi 4 k a tracciare spesso il solco tra l’approccio amatoriale e quello professionistico o comunque più spiccatamente competitivo, attento al cronometro, desideroso di scoprire i propri limiti messi a dura prova dai 14 piccoli ponti disseminati lungo gli ultimi 3 chilometri di gara.

La gara entra quindi nella rinnovata area portuale e raggiunge il centro storico dove si vive la parte più speciale ed indimenticabile della corsa. Gli atleti corrono a fianco del Canale della Giudecca fino a Punta della Dogana, dove attraversano il Canal Grande su un ponte galleggiante, costruito appositamente per la maratona.

Transitando per Piazza San Marco (acqua alta permettendo…), vicino al Campanile e al Palazzo Ducale, il percorso della maratona raggiunge la linea di arrivo situata in Riva Sette Martiri.

Difficoltà
Il percorso della Venicemarathon è sostanzialmente piatto e veloce. Le uniche difficoltà si incontrano tra il 25 e il 35 chilometro, sotto forma di 3-4 brevi tratti in salita lunghi 100 m o poco più.
Nella parte finale della maratona (ultimi 3 chilometri) i runners affrontano 14 piccoli ponti sopra i tipici canali di Venezia. I ponti sono attrezzati con rampe di legno che consentono di non dover affrontare gli scalini.
Sul percorso non sono presenti tratti in pavé (con l’eccezione degli ultimi 100 m prima del traguardo). Nel tratto all’interno del centro storico di Venezia la pavimentazione è costituita da grandi lastre rettangolari in pietra (i cosiddetti “masegni”).
Il percorso è interamente chiuso al traffico e sono presenti indicatori ad ogni chilometro di gara.

Particolarità
La Riviera del Brenta, con le sue tipiche ville settecentesche che affiancano il percorso (in particolare la suggestive Villa Pisani che si erge accanto alla linea di partenza della maratona).
Le Zattere, che costeggiano per 2 km il Canale della Giudecca, dove gli atleti corrono accanto all’acqua. Il ponte di barche sul Canal Grande, una struttura galleggiante lunga quasi 170 metri che viene allestita appositamente per l’evento.
Piazza San Marco e il Palazzo Ducale, celeberrimi monumenti di Venezia.
Il traguardo in Riva Sette Martiri, in posizione splendidamente affacciata sul Bacino di San Marco

«30. Venicemarathon»
Info
www.venicemarathon.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...