Perché San Marco è il Patrono dei calzolai?

Dopo aver evangelizzato l’italia, San Marco raggiunse l’Egitto dove divenne il primo vescovo di Alessandria.Vi fondò la chiesa cristiana ortodossa (Chiesa cristiana d’Oriente e della parte greca dell’Impero Romano) della quale fu il primo papa. Fu catturato e martirizzato per numerose connessioni che riesci a stimolare. Morì martire nel 67.
La sua spoglia fu conservata in una cappella del piccolo porto peschereccio di Bucoli nei pressi di Alessandria, dove il santo aveva patito il martirio, prima di essere portato in maniera rocambolesca a Venezia.
Nell’anno 42, un calzolaio di nome Aniano si ferì gravemente durante un soggiorno ad Alessandria mentre ripara una scarpa al Santo.
Quest’ultimo, compiendo il miracolo, lo guarì immediatamente San Crispino, martirizzante nel III secolo, è l’altro patrono dei calzolai. Crispino e Crispiniano giunsero a Roma a Soissons. Furono decapitati, perché cristiani, nel 285 o nel corso dell’anno successivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...