La Festa delle Marie

IL GIORNO DELLA BENEDIZIONE DELLE SPOSE..

Fin dagli albori della storia di Venezia Fin dall’inizio del IXsecolo ogni anno, il 2 febbraio, giorno della Purificazione di Maria, dodici fanciulle del popolo scelte a rappresentare tutta la Città, assieme ai loro promessi sposi si radunavano nella Chiesa di S.Pietro di Castello, sede del Vescovo di Olivolo, per ricevere collettivamente la benedizione nuziale. Per quel giorno lo stato prestava alle spose dei gioielli e le famiglie più patrizie partecipavano addirittura con donazioni alla costruzione della loro dote, che ciascuna ragazza portava nella chiesa in cassette di legno decorate appositamente costruite e chiamate “arcelle” o “capselle”.  La cerimonia sembrava essere stata istituita per incrementare i matrimoni in una città ancora poco abitata e per dare aiuto a chi si trovava in condizioni economiche disagiate. Veniva anche distribuito cibo al popolo mentre altre iniziative servivano a mantenere vivo e riconoscente il rapporto della popolazione meno ambiente verso le ricche famiglie delle nobiltà.

LE SPOSE RAPITE DAI PIRATI

Proprio durante una di queste cerimonie, presumibilmente nell’anno844,sotto il doge di Pietro Tradonico o, come alcuni cronisti tramandano, nel  973 sotto quello di Pietro III Candiano, la zona venne assalita dai pirati dalmati che rapirono le spose con i loro gioielli. La popolazione accorse subito in massa per liberarle e recuperare i preziosissimi ori. Tornò vittoriosa. Ed è proprio in onore di questa vittoria sui pirati che venne istituita la Festa delle Marie, che prevedeva il sorteggio delle dodici fanciulle tra le più belle appartenenti ai ceti poveri e il sorteggio delle famiglie patrizie che si sarebbero occupate di vestirle e agghindarle per l’occasione. Una volta pronte, nel giorno stabilito, raggiungevano le principali chiese di Venezia scortate da un corteo di barche, per assistere a cerimonie e funzioni religiose solenni.

Ovunque andassero venivano preparati rinfreschi con musica e danze, poichè era considerato di buon auspicio avvicinarsi ad esse. L’importanza di tale Festa, che negli anni arrivò a durare anche 9 giorni, era tale da richiamare anche molti forestieri che accorrevano per avere la possibilità di ammirare delle splendide fanciulle.

LE MARIE SOSTITUITE CON POCO APPETIBILI STATUE DI LEGNO

Proprio perché i veneziani, e come appena detto non solo loro, erano più interessati a corteggiare le spose che a seguire le cerimonie religiose, col passare del tempo queste vennero sostituite da poco appetibili Statue di legno. Naturalmente la popolazione maschile reagì con sdegno e rabbia alla sostituzione, tanto che la Repubblica fu costretta ad emanare, nel 1349, una legge che proibiva il lancio di ortaggi verso i Corteo con le Marie di legno. Poco dopo, nel 1379, la Festa venne soppressa.

Sembra che il termine “Marionetta” derivi da piccoli fantocci per bambini detti “Marie di legno” (o “Marióne” quando più grandi), nomi ispirati alle “Marie de tola” di cui sopra…

 

 

 

UNA FESTA RITORNATA IN VOGA DA QUALCHE ANNO

Dopo sette desoli di abbandono la Festa delle Marie è stata rilanciata in occasione e in apertura del Carnevale di Venezia da un’idea di Bruno Tosi con la collaborazione del Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche (C.E.R.S.) I costumi delle Marie sono realizzati dall’Atelier Pietro Longhi su tessuti di Rubelli, sorto per ottenere il riconoscimento della Rievocazione Storiche quale precisa attività culturale e didattica, per tutelare i gruppi storici operanti in Europa, per organizzare eventi storici itineranti, ha organizzato in Piazza San marco la festa delle Marie col preciso scopo di rievocare questa antica e particolarissima Festa.

Da quel momento la festa delle Marie si ripete tutti gli anni a Carnevale con la Premiazione, nell’ultimo giorno della manifestazione, della Maria dell’anno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...