Il Ponte del Littorio (poi Ponte della Libertà)

Il 25 aprile 1933 l’erede al trono Umberto, principe di Piemonte, inaugurava il Ponte del Littorio. A completamento del manufatto fu approntata una vasta area d’arrivo, denominata Piazzale Roma, dove fu costruito uno dei più grandi garage d’Europa. Infine venne rapidamente scavato il Rio Nuovo, per collegare velocemente il terminal con il cuore di Venezia evitando di seguire tutto il Canal Grande.
Per celebrare l’avvenimento il Comune incaricò lo scultore Francesco Scarpabolla (1902-1999) di modellare una apposita medaglia, denominata impropriamente “osella”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...